Centro di Raccolta Sangue ed Emocomponenti

Negli ultimi anni è progressivamente aumentata la richiesta di sangue da utilizzare per gli interventi chirurgici, a supporto di terapie onco-ematologiche, per le emergenze legate al Pronto Soccorso e per aiutare i pazienti più gravi.

Nel 2015 al San Raffaele sono state trasfuse 20.083 unità di sangue intero, 4.668 aferesi piastriniche e concentrati piastrinici, 4.554 unità di plasma. Nello stesso anno, l’Unità di Raccolta Sangue del San Raffaele ha raccolto 4.850 unità di sangue intero, 822 unità di aferesi piastrinica, 65 unità di plasma ovvero ha coperto poco più di 1/5 del fabbisogno dell’Ospedale.donatore-medico

Donare sangue al San Raffaele consente di incrementare le scorte dell’Ospedale per far fronte alle esigenze quotidiane e alle emergenze e consente a ogni donatore di sottoporsi a un check-up gratuito e periodico.

Il sangue è un elemento che non può essere riprodotto inLaboratorio: donare è facile, veloce e non comporta alcun rischio.

DIVERSI MODI DI DONARE IL SANGUE: GLOBULI ROSSI, PLASMA E PIASTRINE

Il sangue intero non viene somministrato come tale ai pazienti, ma preventivamente separato nei suoi componenti: globuli rossi concentrati, plasma, piastrine (particolarmente preziose).

Sono possibili tre tipi di donazione:

  • sangue intero: consiste in un prelievo di sangue di 400-450 ml e ha una durata di circa 10 minuti.

Il sangue viene poi separato in globuli rossi concentrati, plasma, piastrine: con una donazione si possono così aiutare tre pazienti.

  • donazione attraverso aferesi: si tratta di una procedura che permette di ottenere dal donator
    e una specifica componente del sangue con l’aiuto di un’apposita strumentazione, che utilizza un circuito completamente sterile e monouso. Si utilizza per estrarre o solo il plasma (plasmaferesi) o solo le piastrine (piastrinoaferesi) o entrambi gli emocomponenti, senza intaccare la scorta di globuli rossi, che contiene il ferro corporeo. Per queste ragioni viene consigliata ai donatori per i quali sussistono una o più controindicazioni alla donazione di sangue intero.

La procedura per la raccolta del plasma dura circa 30-45 minuti, quella per la raccolta delle piastrine circa 60-90.

  • donazione multicomponente: sfrutta la tecnologia dell’aferesi e consiste nella donazione contemporanea di piastrine + globuli oppure plasma + globuli rossi, in quantità maggiori della donazione standard e calcolate in base alla dimensione corporea e agli esami ematici del donatore.

Il tempo richiesto per una donazione multipla è di circa 60-90 minuti.

 CHI PUÒ DONARE?

  • chi è in buone condizioni di salute
  • ha un’età compresa tra 18 e 60 anni (chi è già donatore ed è in buona salute può continuare fino al 70 anni di età, previa valutazione clinica)
  • pesa almeno 50 Kg
  • ha frequenza cardiaca comprese tra 50 e 100 pulsazioni al minuto
  • ha la pressione arteriosa massima inferiore a 180mm/Hg e minima inferiore a 100mm/Hg
  • ha il valore dell’emoglobina superiore a 12,5 g/dL (donne) e 13,5 g/dL (uomini)

A ogni donazione i donatori sono sottoposti gratuitamente a un check up che consente di tenere sotto controllo le proprie condizioni di salute.

La legge prevede il rimborso della giornata lavorativa e la copertura previdenziale per un massimo di 4 donazioni all’anno (di qualunque tipo).

CHI NON PUÒ DONARE?

Esistono criteri di sospensione dalle donazioni provvisoria o definitiva, istituititi a norma di legge per tutelare la salute del donatore o dell’eventuale ricevente, e che vengono valutati attentamente dal medico ad ogni presentazione del donatore. 

COME SI FA PER DONARE IL SANGUE AL SAN RAFFAELE?

E’ sufficiente presentarsi presso il nostro centro di raccolta permanente in Ospedale, via Olgettina 60 a Milano (Palazzina San Gabriele, Dibit2, piano rialzato) oppure approfittare della presenza sul proprio territorio del nostro mezzo di raccolta mobile Baobab.

NON serve prendere appuntamento, ma chi prenota la sua donazione nei gironi precedenti avrà una corsia preferenziale.

Dal 1 Febbraio 2015, su indicazione del DMTE di Milano Nord, la prima donazione avverrà in modo differito. Quindi, se si tratta della prima donazione, verrà fatto un colloquio e la visita con un Medico del Centro e, se non emergono controindicazioni durante la visita, verranno eseguiti dei prelievi ematici che comprendono test sierologici (HIV, HCV, Au, LUE), anticorpi anti-HbS e Hbc, transaminasi, emocromo con formula, ferritina e gruppo sanguigno.

Il personale del Centro contatterà i donatori appena disponibili gli esiti degli esami, per comunicare l’esito l’idoneità ed invitarli a effettuare la loro donazione o a eseguire eventuali accertamenti se necessario.

Il referto degli esami d’idoneità verrà consegnato dal Medico del Centro durante la visita medica il giorno della prima donazione.

  • Al termine di ogni donazione, presso il Centro Ristoro del Centro Donazioni, sono a disposizione snack, bevande calde e fredde offerti dall’Ospedale.
  • In caso di effettiva donazione il biglietto della navetta e/o del parcheggio sotterraneo saranno rimborsati.

ASSOCIAZIONE DONATORI DI SANGUE DELL’OSPEDALE SAN RAFFAELE

ABiZERO-SANRAFFA

L’Associazione dei Donatori di Sangue del San Raffaele si chiama ABiZero, come le sigle che indicano i gruppi sanguigni, e promuove la donazione di sangue al fine di raggiungere l’autosufficienza dell’Ospedale San Raffaele.
Chi è donatore presso il San Raffaele può iscriversi gratuitamente all’Associazione e beneficiare di agevolazioni e convenzioni vantaggiose presso esercizi commerciali come cinema, musei, teatri, ma anche palestre e centri fitness.

Per ulteriori informazioni è possibile contattare il Centro Donazioni telefonando al numero 02-26432340 o inviare una e-mail all’indirizzo cds@hsr.it .